HOTEL LETTERARI IN GIRO PER IL MONDO

PER RIMANERE IN TEMA CON LA NOSTRA ATTUALE LOCATION AL “CAFFE’ LETTERARIO” VI PRESENTIAMO UNA SERIE DI HOTEL LETTERARI…BUONA LETTURA!

Partiamo con il Library Hotel a New York, un nome, un programma. Si trova in Madison Avenue e ognuno dei dieci piani dell’albergo onora il sistema di catalogazione bibliotecario ideato da Melvil Dewey nel 1876: abbiamo per esempio il piano dedicato alla letteratura, quello delle lingue, quello delle scienze sociali e anche uno dedicato alla religione.

Le 60 camere, poi, possiedono una raccolta di libri che fanno riferimento al tema del piano.

Se salite al secondo piano troverete anche una sala lettura aperta 24 ore su 24, con centinaia di tomi, mentre al 14esimo piano si trova un Writer’s Den dove sorseggiare un cocktail mentre si legge. E c’è anche un Poetry Garden sul tetto per ammirare il panorama d’estate.

Immagine
Ad Amsterdam le cose sono andate diversamente. L’anno scorso la biblioteca pubblica Andaz è stata letteralmente trasformata in un albergo a cinque stelle. Sito sul Prince’s Canal, può vantare gli interni realizzati dal designer olandese Marcel Wanders, tutti ispirati al mondo di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll. Con tanto di oggetti e miniature a tema sparsi un po’ ovunque.

Immagine

Ci spostiamo a San Pietroburgo, dove si trova il Sonya Hotel, ubicato proprio sulle sponde del fiume Neva. L’albergo in questione trae ispirazione proprio dal libro Delitto e Castigo do Fedor Dostoevskij.

Pensate che in alcune stanze si trova la stampa della Madonna Sistina di Raffello, citata nel libro, mentre le suite hanno citazioni e frasi famose tratte dal romanzo stampate sui tappeti o sulle porte.

Immagine
A Parigi troviamo il Pavillon des Lettres, un vero e proprio hotel letterario. Ha a disposizione 26 camere, una per ogni lettera dell’alfabeto e che portano il nome di autori diversi, come Baudelaire, Goethe, Ibsen e Yeats.

Il tutto è molto raffinato e senza fronzoli, con tanto di citazioni di questi autori stampate sui muri. Nell’albergo non mancano poi comodità moderne, come l’iPad in stanza. Al piano terra preziosi libri rilegati rivestono le pareti degli spazi comuni.

Immagine

Passiamo ora al Taj Falaknuma Palace a Hyderabad. Un tempo sede dei Nizams, i governanti locali, dopo la Separazione dall’India del 1947, i Nizams sono stati estromessi e il palazzo è lentamente caduto in rovina. Alla fine venne ristrutturato sotto forma di Taj Hotel e dotato di parte della vasta collezione d’arte e di libri dei Nizams. Pensate che ad oggi al suo interno c’è addirittura una replica della biblioteca del Castello di Windsor, con ben 6000 volumi, fra cui tantissime prime edizioni.

Immagine

Terminiamo il nostro viaggio al Browns Hotel a Laugharne. Qui Dylan Thomas si rifugiava per bere. L’albergo in questione descrive se stesso come una sorta di “bar con camere” e mantiene un’atmosfera conviviale identica a quando di qui transitava Dylan Thomas per gustare un drink. Qui troverete 14 stanze, tutte ristrutturate di recente, ma che hanno saputo mantenere alcune caratteristiche dell’epoca, come gli arredi in stile retrò.

Immagine

Annunci

Info Voyager Caffè
Voyager Caffè è il punto di incontro per tutti coloro che cercano una location concettuale dove il viaggio si sceglie in base alle passioni legando ad esse quelle destinazioni che meglio di altre, possano regalare l'emozione di ritrovarsi fluttuanti in un sogno reale tra sguardi, profumi, paesaggi sconfinati, inaspettati, desiderati. Voyager Caffè come travel lounge, è un vero e proprio salotto del viaggiatore, dove ci si può dedicare alla lettura tra un drink o un caffè, scambiarsi esperienze di viaggio, soffermarsi su differenze culturali per riflettere su quanto ancora può esserci da imparare, da vedere oltre a quanto da noi quotidianamente vissuto. Potrete partecipare ad eventi periodici che vi faranno vivere destinazioni vicine e lontane attraverso immagini e parole.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: