LUNA DI MIELE SOLIDALE RACCONTA IL BOTSWANA

Botswana, un safari nell’anima dell’Africa

La vostra Luna di Miele Solidale immersi in una meravigliosa natura incontaminata, popolata da una ricchissima fauna in paesaggi di una bellezza mozzafiato..tutto questo è il Botswana.

Botswana, il cuore dell’Africa

 

Qual è quel paese africano grande come la Francia ma abitato da un solo milione di persone, politicamente ed economicamente stabile, benedetto dalle acque di molti fiumi ma bruciato da uno dei deserti più ostili del pianeta, dove gli elefanti pascolano felici e la pioggia è la più grande ricchezza di un uomo?

Se avete detto il Botswana, beh, o siete molto, molto bravi in geografia oppure da anni sognate di andare in mokoro sul Delta dell’Okavango, viaggiate lungo il Chobe River sprofondati in poltrona, ascoltate il respiro della notte nel Savuti appoggiati alla ringhiera del balcone di casa vostra.

Cosa vedere?

Il Parco nazionale del Chobe a Nord-ovest del Botswana, un susseguirsi di paesaggi contrastanti: dalle paludi ai laghi, dalle secche ai corsi d’acqua, dalle distese di alberi alle savane. Incontrastati protagonisti sono gli animali: facoceri, cudù, impala, zebre, gnu, elefanti, leoni, iene, ghepardi. Il Delta dell’Okavango è unico nel suo genere: un connubio di deserto e delta. Cinque bracci principali con un intreccio di corsi d’acqua, laghi, isole e superfici boschive, formano quello che viene chiamato “paradiso naturale più grande al mondo”. I corsi d’acqua sono l’habitat ideale per un gran numero di piante e animali, che possono essere osservati da vicino in una gita con il mokoro. Sulle sponde del fiume Okavango, si estende per tremila chilometri, la riserva Moremi. Pianure alluvionali, tripudio di vegetazione, nido per un incredibile numero di volatili. Se siete a caccia di emozioni forti, potete dormire in tenda nella riserva, accompagnati dai rangers. La Gaborone Game Reserve, riserva naturale all’interno della quale è possibile osservare varie specie animali: dalle antilopi ai rinoceronti, dalle zebre ai felini. La parte centromeridionale del Botswana è occupata dal famoso deserto del Kalahari, costituito da un alternarsi di distese sabbiose, praterie e rocce salate, dette “pans”. Nella Riserva del Kalahari centrale risiedono le ultime tribù di Boscimani. Kgalagadi Transfrontier Park un’area naturale protetta al confine fra il Botswana ed il Sudafrica, di recente costituzione (1999). E’ nato dall’unione del Kalahari Gemsbok National Park nel territorio del Sudafrica (creato nel 1931) e del Gemsbok National Park (creato nel 1938) nel territorio del Botswana. Tsodilo Hills (Colline di Tsodilo) dichiarate dall’UNESCO patrimonio dell’umanità e “Louvre del deserto” si trovano  al confine nord occidentale del Kalahari. Sono un complesso roccioso splendidamente affrescato da più di 4.000 disegni e pitture rupestri. Magkadigkadi Pans National Park: un paesaggio dalle atmosfere lunari. L’area delle depressioni saline di Makgadikgadi è la più grande al mondo nel suo genere. 200.000 anni fa si estendeva uno dei più grandi laghi interni dell’Africa che si è prosciugato a poco a poco. Normalmente si possono vedere varie specie di antilopi, zebre, leoni, iene e talvolta ghepardi. Questa zona offre una sistemazione unica al Jack’s Camp, campo tendato di lusso: dieci lussuose tende in stile anni ’40, posizionate su piattaforme in legno e con servizi privati.

www.lunadimielesolidale.it

Cos’è il viaggio di nozze Luna di Miele Solidale

Cos’è il viaggio di nozze Luna di Miele Solidale.

Le spiagge di New York City

Luna di Miele Solidale vi racconta una New York City fuori dagli schemi è la versione balneare… fatta di spiagge e di mare da vivere non solo nel periodo estivo della Grande Mela…!

Anche in primavera e in autunno sono ideali nelle giornate di sole per bellissime passeggiate 


New York e le sue spiagge

New York è pronta ad accogliere gli sposi in luna di miele solidale®, non solo tra le strade di Manhattan o a Central Park ma anche nelle sue spiagge. Dopo tutto estate significa sole, riposo, divertimento e tanto, tanto mare. E dopotutto non è così difficile trovare una spiaggia a New York.
Basta semplicemente recarsi alla più vicina fermata della metropolitana o del bus e grazie alla nostra guida sarete già a metà strada!

Coney Island

Tra le spiagge più famose e più frequentate c’è Coney Island a Brooklyn. Chi non ne ha mai sentito parlare? Forse la ricorderete perchè lì si trova il parco dei divertimenti più grande di New York, l’Astroland, e forse perchè avete fatto un giro sulla ruota panoramica, Wonder Wheel, o su Cyclone, le montagne russe.
Ma la spiaggia offre anche altri servizi. Se camminate infatti sul lungo mare troverete il New York Aquarium, ristoranti, fast food e altri localini. Ma è d’estate che la spiaggia si ravviva. Dalla mattina presto è già possibile vedere qualcuno intento nella pesca dai moli per poi vedere pian piano la spiaggia popolarsi di newyorkesi e turisti venuti fin qui per prendere il sole o per fare qualche bagno rinfrescante nell’oceano. 
Ma Coney Island è anche appuntamente da non perdere per nessuna ragione. A cominciare dall’annuale “Mermaid Parade” il 24 giugno, il “New York Beach Volleyball Tournament” che comincia il 12 agosto e i fuochi d’artificio organizzati da Astroland che coloreranno i cieli d’estate ogni venerdì dal 23 giugno fino al 1° settembre a partire dalle ore 20. Raggiungere Coney Island è molto semplice. Prendete il treno D, F, N o Q per Stillwell Ave-Coney Island. 

Immagine

Rockaways 

Un’altra spiaggia forse meno nota è Rockaways nel Queens. Otto chilometri di passeggiata sul lungo mare che va dalla Beach 73th Street fino alla Beach 109th Street. Ci sono sei aree adibite a spiagge con servizi, docce, piste per skeateboard, campi per handball, giardinetti e una pista da hockey. Come per Coney Island anche Rockaways durante il periodo estivo fa il pienone e non è difficile trovare qualche surfista che cavalca le onde. Per raggiungere Rockaways si può prendere il treno A e scendere in una qualsiasi fermata tra Beach 67th Street a Far Rockaway/Mott Ave, oppure prendere sempre il treno A, scendere nella fermata di Broad Channel e da lì lo shuttle per poi scendere in una fermata a scelta tra Beach 90th Street e Rockaway Park Beach 116th Street.

Brighton Beach

A Brooklyn si trova anche Brighton Beach che si estende a est di Coney Island. In questa area si trovano diversi ristoranti russi in quanto la zona è abitata da una forte comunità russa. Per raggiungere la spiaggia si può prendere il treno B o Q per Brighton Beach.

Manhattan Beach

A est di Brighton Beach si trova Manhattan Beach, che si estende sulla Oriental Boulervard da Ocean Avenue fino a McKenzie Street. E’ l’ultima spiaggia accessibile di Brooklyn ed è una valida alternativa all’affollatissima Coney Island. Per raggiungere la spiaggia prendere il treno Q o B per Brighton Beach e poi il bus B1 in direzione est per Oriental Boulervard.

South and Midland Beaches

Da Brooklyn ci spostiamo ora a Staten Island e più precisamente su South and Midland Beaches. Situate lungo Capodanno Boulevard e Sand Lane con una spettacolare vista del Ponte di Verrazzano offrono diversi servizi, dai campi di bocce alle piste per skateboard, dai campi per giocare a pallone alle aree adibite a pic-nic e inoltre i parcheggi sono gratuiti. Per raggiungere le spiagge si possono prendere dal St. George Ferry Terminal i bus S51, S52 o S81 per Lily Pond Avenue o Sand Lane, oppure il treno R fino alla 86th Street a Brooklyn, cambiare con il bus B53 o B79, scendere a School Road e Lily Pond Avenue per poi cambiare dopo una breve camminata con il bus S51 e S81.

Wolfe’s Pond Park

Sempre a Staten Island si trova Wolfe’s Pond Park, situato lungo Holton, Cornelia e Luten Avenue su Raritan Bay. Questo parco dispone di una stretta spiaggia. Per raggiungerlo si può prendere il bus S78 dal ferry terminal per Hylan e Cornelia, il bus espresso X23 o i bus S56 e S59.

Great Kills Park and Beach

Siamo sempre a Staten Island ma questa volta ci spostiamo a Great Kills Park and Beach, il parco tra Wolfe e South Beach che fa parte del Parco Nazionale. Troverete oltre alla spiaggia anche un sentiero naturalistico, un porticciolo e campi da gioco. Per raggiungere il parco prendete il bus S78 dal ferry terminal o il bus B79 dalla 86th Street a Brooklyn per Hylan Boulevard per scendere ad una qualsiasi fermata tra Emmet Avenue e Fairlawn Avenue.

Orchard Beach and Promenade

Ora ci spostiamo a nord verso il Bronx con destinazione Orchard Beach and Promenade. Una stretta spiaggia di un chilometro e mezzo a Pelham Bay Park molto affollata nel periodo estivo. Meglio conosciuta come “Bronx Riviera” è costituita da 13 spiagge su uno schema di isolati esagonali con un padiglione centrale dove si trovano locali, negozi, due giardini con giochi, aree pic-nic, campi da basket, pallavolo e handball e il parcheggio auto gratuito. Per raggiungere le spiagge prendere il treno 6 per Pelham Bay Park, cambiare poi con i bus BX5 o BX12 disponibili solo nel periodo estivo. Durante il resto dell’anno prendere invece il City Island Bus BX29, scendete a City Island Road e Park Drive e poi continuate a piedi.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 557 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: