Una spiaggia al giorno

Antigua è considerata il gioiello delle piccole Antille, chiamata così da Colombo in onore di Santa Maria la Antigua, la Vergine da lui adorata a Siviglia.

A contribuire ulteriormente all’atmosfera magica di Antigua sono i vecchi mulini a vento in pietra, assurti a simbolo dell’isola e disseminati in gran numero tra le piantagioni abbandonate di canna da zucchero.

Antigua è conosciuta come l’isola delle 365 spiagge, una per ogni giorno dell’anno. Tra le più belle Fryes Beach, Darkwood Beach, ampia spiaggia di fine sabbia bianca lambita da mare azzurro, Johnsons Point, Half Moon Bay, considerata la più bella di Antigua, e Long Bay, una tranquilla baia protetta dal reef. Il mare è turchese e di un blu intenso più al largo, ideale per gli amanti dello snorkeling. La spiaggia è molto frequentata, anche perchè è proprio in questa baia che si trova l’Indian Town Point, uno dei paesaggi più spettacolari di tutta Antigua in cui è possibile ammirare il Devil’s Bridge, il Ponte del Diavolo, arco di roccia naturale sempre battuto dalle onde dell’Atlantico.

A 45 km da Antigua c’è la piccola Barbuda, molto meno turistica della più moderna Antigua. Abitata da meno di 200 isolani dediti prevalentemente alla pesca, l’isola corallina di Barbuda ha spiagge bianco-rosa che sono spesso deserte.

Il viaggio ideale è colorato! 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 557 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: